Books #tag: 25 domande sui libri

Navigando su Internet, ho trovato per caso questo tag, composto da 25 domande alle quali rispondere, sempre a tema libri. Ho pensato: perchè non farlo? Per come la vedo io è un modo diverso per parlare di letture. E poi, chissà se qualcuno di voi ha le stesse abitudini oppure ne ha di simili.

1. Come scegli i libri da leggere?

Negli ultimi tempi entro in libreria con le idee già chiare su cosa voglio comprare. Il mio vero dramma, infatti, è proprio la scelta di cosa leggere. Spesso guardo recensioni online, ma diciamo che non mi fido. Anche se un libro è recensito come pessimo, se a me piace lo compro ugualmente. Idem se un libro è etichettato come capolavoro ma a me non convince del tutto. Per fortuna, mi capita di rado che ci siano molte recensioni negative su un libro che mi interessa.

La prima cosa che guardo è il titolo. Come ben saprete in libreria di titoli ce ne sono a migliaia, e penso che libri come “Io+te” (titolo inventatato sul momento) possano tranquillamente rimanere sullo scaffale.

Una volta trovato un titolo che mi attira, leggo la trama. Essenzialmente quello che deve piacermi è il contenuto del libro, quindi alla copertina faccio poca attenzione. Ma lo ammetto, se dopo aver letto la trama sono indecisa, a volte la copertina può influenzare sulla scelta.

Essenziale quanto il titolo è l’autore. Di solito non giudico, nel senso che sugli autori verso i quali ci sono opinioni controverse preferisco farmi, sempre e comunque, una mia opinione. Sappiate però che ho una lista di autori dai quali voglio, anzi devo, tenermi alla larga il piu’ possibile.

2.  Dove compri i libri, in libreria o online?

Generalmente faccio pochissimi acquisti online, quando poi si tratta di libri sono molto tradizionale. Libreria sempre e comunque.

3. Aspetti di finire un libro prima di acquistarne un altro?

Dipende. Di solito preferisco finirne uno e poi comprarne un altro, però alcune volte ho una sfilza di libri in attesa di essere letti. Diciamo che vado molto a periodi.

4. Di solito quando leggi?

Appena ho un momento libero. Ad esempio la sera, dopo aver terminato i vari impegni quotidiani. Insomma, un pò di tempo lo trovo sempre.

5. Ti fai influenzare dal numero di pagine quando leggi un libro?

Assolutamente no. Se un libro mi piace, che abbia 100 pagine oppure 500 mi è completamente indifferente. L’importante non è la quantità ma la qualità. Ho letto libri di 100 pagine, o anche di meno, in grado di affrontare tematiche di ogni tipo, così come ho letto libri di 500 pagine basati praticamente sul nulla. Devo però confessarvi che ci sono periodi di stanca in cui evito i libri molto lunghi e preferisco rimandarne di un pò la lettura.

6. Genere preferito?

Prima di tutto romanzi, poi i classici, i gialli, i thriller, noir, drammatici, alcuni romanzi rosa (non harmony), alcuni young adult… Apprezzo piu’ o meno tutto, tranne il fantasy e la fantascienza, per i quali non impazzisco.

7. Hai un autore preferito?

Domanda difficile. No, non ho un autore preferito, ma ne ho alcuni di cui ammiro lo stile. Non posso, ovviamente, non citare Alessandro D’ avenia. Poi aggiungerei anche Patrick Suskind e Dostoevskij (pur avendo letto, momentaneamente, soltanto uno dei loro libri). Per quanto riguarda le autrici femminili, preferisco Agatha Christie, Virginia Woolf, e come autrice contemporanea, Margaret Mazzantini.

8. Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Ne ho già parlato in un precedente articolo, comunque all’incirca all’ età di otto anni.

9. Presti libri?

Sì, ma soltanto a persone fidate. E anche in quest’ultimo caso mi duole profondamente il cuore ogni volta che ne presto uno.

10. Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi tutti insieme?

Assolutamente uno alla volta, non importa se ho piu’ libri da leggere. Ogni libro ha bisogno del proprio spazio e del proprio tempo per essere letto, e anche per essere compreso.

11. I tuoi amici/familiari leggono?

Per quanto riguarda gli amici, sono molto variabili. Alcuni sì, altri raramente, altri ancora non leggono proprio. Invece in famiglia, nel senso stretto (io, mamma, papà e mio fratello), sono quella che legge di piu’. A mia madre piace leggere ma legge meno di me. Mio fratello e mio padre leggono principalmente fumetti (manga nel primo caso, Diabolik e a volte Topolino nel secondo.)

12. Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?

Leggo abbastanza rapidamente, ovvero per terminare un libro di 150 pagine circa impiego piu’ o meno un’ora, un’ora e mezzo se il testo ha bisogno di una maggiore riflessione. Supponendo che io debba leggere un libro di 350 pagine, mi bastano circa tre ore .

13. Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?

Ebbene sì, mi avete beccata. E’ un modo efficace e gratuito per scoprire nuove letture, inoltre la curiosità è umana.

14. Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne solo uno quale sarebbe? 

E’ impossibile per me sceglierne solo uno. Onestamente, se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti, io penso che farei di tutto per salvarne il piu’ possibile.

15. Perchè ti piace leggere?

A questa domanda ci ho dedicato un intero articolo. Vi lascio qui il link: Perchè leggere?

16. Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?

Entrambe le cose. Se devo scegliere preferisco comprarli, così da averli sempre con me e poterli riprendere in mano quando voglio.

17. Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?

Non è frequente che io lasci un libro incompleto, anzi. Comunque, un esempio recente è Madame Bovary di Gustave Flaubert. Niente da dire, è un libro dal valore inestimabile. Unico punto dolente, ahimè, è che l’ho trovato in parte noioso a causa delle descrizioni estremamente dettagliate. Certamente c’è anche da dire che questo rende onore all’autore, in particolare al suo stile. Ho provato a dargli una possibilità, ma a metà libro sono stata costretta ad interrompere le lettura. Evidentemente non sono ancora pronta. Cara Madame Bovarytranquilla, rileggerò sicuramente la tua storia tra qualche anno.

18. Hai mai comprato un libro solo perchè aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?

No, mai. Come specificato nel punto 1, a volte la copertina può influenzare nel mio giudizio, ma la cosa piu’ importante rimane la trama. Non comprerei mai un libro, non sapendo cosa c’è dentro, solo perchè ha una bella copertina.

Non ho gusti specifici per quanto riguarda la copertina di un libro. Mi piacciono quelle copertine che, separate dal libro, possono essere considerate delle piccole opere d’arte. La copertina deve trasmettermi qualcosa.

19. C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perchè?

Non ho una casa editrice preferita.

20. Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa? 

Cerco di tenerli dentro casa. Li porto raramente in giro poichè o non riesco a trovare il tempo materiale per leggere, oppure non si verifica la condizione ideale per iniziare una lettura: il silenzio. Non riesco a leggere in posti dove c’è troppa confusione, rumore di sottofondo. Altro motivo per cui ho quasi sempre con me un paio di cuffiette.

21. Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?

Solitamente i libri che mi regalano sono libri che scelgo io, quindi li apprezzo tutti ( o quasi). Se devo selezionarne uno recente, direi Il buio oltre la siepe di Harper Lee, che però sono sempre stata io a richiedere. Altrimenti un libro regalatomi, non scelto da me, e che mi è piaciuto è Ragioni per vivere di Amy Hempel. 

22. Come scegli un libro da regalare?

Solitamente evito di regalare libri poichè li ritengo una cosa personale, quindi devo avere la certezza che la persona gradisca quello che le sto regalando. Preferisco quindi farmi dire dalla persona stessa se c’è un libro che desidera.

23. La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?
Non ho un vero e proprio ordine, diciamo che li ordino per contenuti simili. Per il resto, l’unica regola che rispetto è mettere necessariamente vicini tutti i libri di uno stesso autore.
24. Quando leggi un libro che ha delle note le leggi o le salti?
Sono solita leggerle, almenochè non siano estremamente lunghe oppure riguardino la vita dell’ autore. In tal caso, preferisco magari leggerle alla fine, oppure evitarle completamente.
25. Leggi eventuali introduzioni, prefazioni o postfazioni dei libri o le salti?
Diciamo che il concetto è lo stesso della domanda 25. Mi interessano molto se riguardano l’opera e servono a capirla meglio, poco se si parla della biografia dell’autore.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...